Giuseppe Sbriglio

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

forza_delle_idee1

Intervento sul bilancio 2012


Giuseppe Sbriglio (IdV): Ci accingiamo a votare un documento fondamentale, asse e fulcro di questa maggioranza. Il primo bilancio di questa tornata consiliare ci vede alle prese con la difficile situazione economica mondiale, ed è un bilancio che dovrà preoccuparsi di ridurre il debito e continuare a garantire i servizi. La cruda realtà che stiamo attraversando va ben oltre la cinta daziaria, oltre i confini nazionali per poi ripercuotersi sul nostro territorio. Decisioni difficili ci aspettano nei prossimi mesi per tradurre nella pratica quello che questo bilancio ci indica: far quadrare i conti e cercare di mantenere i servizi che storicamente la nostra città ha garantito. La difesa del welfare prima di tutto.

Per questo voteremo responsabilmente le delibere sul Bilancio e sull’IMU anche se vorremmo fossero diverse. Colpire le tasche dei torinesi non è il nostro sport preferito. Le aliquote dell’IMU e la discussione sugli asset della città non sono il sogno della grande Torino. Il sogno della grande Torino è uscire da questa crisi con una città vivibile dove la gente lavora, paga le imposte che rimangono sul territorio per contribuire alla qualità dei servizi. Una città dove vale la pena far crescere i propri figli, dove un giorno potremo vedere i colori della pelle mischiarsi, avere un sindaco donna o magari con la pelle scura.

Credo infine che ci si offra una grande opportunità: i tempi di crisi portano spesso l’occasione per crescere. L’oculatezza nelle spese, i tagli delle spese inutili, la razionalizzazione delle risorse non devono rimanere una necessità del momento ma rimanere una scelta prioritaria anche quando i tempi torneranno migliori. E la politica deve dare l’esempio, solo così guadagneremo non solo il consenso ma, soprattutto, la fiducia dei nostri concittadini.


blog comments powered by Disqus