Giuseppe Sbriglio

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

forza_delle_idee1

Bloccare i mezzi privati a gas è sbagliato.


Qualche anno fa lo Stato si è fatto promotore di una campagna pubblicitaria che incentivava la trasformazione dei mezzi inquinanti a benzina con l’installazione di un’impianto a gas. La Regione Piemonte (unica in Italia) ha esentato dal pagamento della tassa di circolazione, per cinque anni, chi aderiva. Molti cittadini hanno fatto degli sforzi economici per trasformare le loro autovetture, certi che questi sacrifici sarebbero stati  appagati da una certa stabilità di utilizzo.

Leggo ora sui mezzi di informazione che si è deciso di fare marcia indietro, per cui chi è stato sollecitato ieri dall’Amministrazione a trasformare l’alimentazione dei propri mezzi, ora dovrà tenerlo in garage “in via sperimentale” perché inquinante………Poi ,magari, capiterà che l’amministrazione cambi nuovamente idea mentre, nel frattempo, i cittadini interessati avranno già acquistato un’altra macchina con altrettanti sacrifici. Condivido l’idea di fondo ossia che si debbano prendere tutte le misure necessarie per combattere l’inquinamento, ma credo che queste azioni portino a due risultati: non abbattere i livelli di inquinamento e far arrabbiare i cittadini. Non tutta la Giunta concordava con questa posizione: quindi, assessore competente, ti chiedo di ripensarci seriamente. 

 

 

                                                                                                                      Giuseppe SBRIGLIO


blog comments powered by Disqus