Giuseppe Sbriglio

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

forza_delle_idee1

A PROPOSITO DELLO STADIO OLIMPICO

In merito alla vicenda canone Stadio Olimpico, vorrei chiarire la mia posizione non solo come Consigliere Comunale ma anche come tifoso granata ed ex Assessore allo Sport.

Sicuramente non è mia intenzione danneggiare il Torino FC, la mia sottoscrizione sul documento di revoca della concessione è dovuta a questo motivo: aver prorogato per due anni la concessione dello stadio a un prezzo basso è cosa grave non tanto per il fatto in sé, se provvisorio, quanto perché sullo Stadio Olimpico non c’è visione prospettica.

Due anni vuol dire non occuparsene e passare la palla alla prossima Amministrazione.

Quando ero Assessore ho dovuto rinnovare, in accordo con Cairo e il Sindaco, la concessione dello stadio con un’opzione: 150.000 euro se il Toro fosse rimasto in B e 250.000 se fosse passato in A, e avevo espresso al Torino l’intenzione di non farlo più, facendo presente che sul tema si sarebbe dovuto porre in essere un progetto duraturo.

Dopo aver fatto cancellare le ipoteche dal Filadelfia, avevo quindi subito dato mandato all’Avvocatura del Comune per procedere con la cancellazione delle ipoteche sull’Olimpico.

La nuova Giunta Comunale si è insediata e, in tre anni e mezzo, ho presentato innumerevoli interpellanze sulla vicenda ipoteche, senza avere mai risposta, prendendo atto che sull’argomento nessuno si interessava.

Circa un anno fa l’Avvocatura ha ammesso in Commissione di non aver riavuto dalla nuova Giunta il mandato per procedere alla cancellazione delle ipoteche.

L’unico atto prospettato è stata una variante al Piano Regolatore (Combi-Marchi), che renderebbe ancora meno appetibile per Cairo l’acquisizione dello Stadio, allontanando il Torino da un possibile acquisto dell’Olimpico.

La mia firma serve per riportare in Consiglio Comunale una discussione che possa far avvicinare l’attuazione della mozione d’indirizzo “due squadre due stadi”.

 

Giuseppe Sbriglio


blog comments powered by Disqus